Il solare fotovoltaico è una tecnologia. Tale tecnologia consente la trasformazione diretta dell’energia solare in energia elettrica.

Il dispositivo base è la cella fotovoltaica, che consiste in una piccola lastra di materiale semiconduttore (quasi sempre silicio) che, trattata nel modo adatto, crea differenza di potenziale tra la superficie superiore (-) e inferiore (+). La radiazione solare che colpisce la cella mette in movimento gli elettroni interni al materiale, i quali si spostano dalla parte negativa a quella positiva. Tale movimento genera corrente.

Le celle vengono collegate tra loro e rivestite in maniera da formare delle superfici più grandi dette moduli, che sfruttano l’energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico della necessaria componente elettrica (cavi) ed elettronica (inverter).

Gli impianti Fotovoltaici si distinguono in due principali categorie, secondo il tipo di accumulo utilizzato:

  1.  impianti Fotovoltaici dove non è presente la rete elettrica (campagne isolate, zone montane e impervie) e l’accumulo si effettua tramite l’utilizzo di batterie, impianti Fotovoltaici ad isola;
  2.  impianti di città e di aree urbane dove la corrente continua prodotta viene convertita in corrente alternata (tramite un inverter) e poi immessa nella rete elettrica. In questo modo la corrente può essere prelevata nel momento del bisogno ed è la rete stessa che funziona da accumulatore, impianti Fotovoltaici in rete.

Scegliere di installare un impianto fotovoltaico ad oggi non solo è una scelta di natura sostenibile, ma anche e soprattutto economica. Un impianto, correttamente dimensionato infatti, non solo rende autonomi energeticamente, ma permette di abbattere il costo dell’energia.

Quello che la MavinEnergie propone, è un pacchetto “chiavi in mano” comprensivo di progettazione, installazione e  procedure burocratiche per il collegamento dell’ impianto alla rete elettrica di distribuzione.

La MavinEnergie si avvale dell’utilizzo di moduli fotovoltaici di ultima generazione,con tecnologia PERC e con le potenze tra le più alte in commercio, i migliori al mondo per efficienza, elevati livelli di rendimento ed inconsistente degrado derivante dalla luce solare ed impiega in tutti gli impianti gli ottimizzatori di rete.

I pannelli fotovoltaici ormai sono un prodotto molto noto ma non tutti sanno che esistono delle peculiarità che ne determinano le prestazioni, la durata e l’affidabilità.

I produttori più importanti hanno introdotto la tecnologia PERC, che consiste in provvedimenti per contrastare i fenomeni di degradazione delle prestazioni nel tempo e miglioramenti della struttura dei moduli.

                     Immagine correlata

I moduli con tecnologia PERC (acronimo di Passivated Emitter and Rear Cell) che sono realizzati con celle in silicio monocristallino con la passivazione dello strato posteriore, consentono un aumento della possibilità di ricombinazione dei fotoni e l’aumento della riflessione interna alla giunzione.

Questo è il motivo per il quale la MavinEnergie sceglie moduli con questa tecnica innovativa in grado di far ottener un aumento dello spettro solare che viene assorbito, con un miglioramento dell’efficienza di circa l’1% rispetto ad una cella monocristallina convenzionale.

Per ogni impianto in funzione, è importante avere ‘un occhio di riguardo’ verso due sostanziali attività:

  1. monitorare costantemente la produzione fotovoltaica;
  2. aumentare il più possibile il rendimento dell’impianto.

Attraverso l’utilizzo di ottimizzatori di rete per fotovoltaico è possibile svolgere entrambe queste funzioni.

Gli ottimizzatori di rete sono dei piccoli apparecchi, piccole scatole in plastica, che si applicano sul retro di ogni pannello fotovoltaico. Ognuno di essi contiene una scheda elettronica in grado di svolgere alcune interessanti funzioni:

  1. trasmettere, via wireless e in tempo reale, ad una centralina i dati di produzione di ogni singolo modulo;
  2. tenere sempre ottimale il rendimento del singolo pannello.

Con gli ottimizzatori di rete, anche in caso di ombreggiamenti, sporcizia o altri fattori che ostacolerebbero la produzione, ogni modulo sarà in grado di ‘dare sempre il massimo’. Ricordiamo che il malfunzionamento di un singolo pannello compromette l’efficienza della stringa in cui si trova e questa, a sua volta, compromette il rendimento dell’intero impianto. Per questo motivo ottimizzare la produzione dell’impianto fotovoltaico  attraverso l’utilizzo di ottimizzatori di rete permette di agire in tempo reale sui singoli moduli con rendimenti inferiori alla propria potenza nominale e permette un intervento tempestivo ed automatizzato per farli funzionare sempre al loro ‘punto di lavoro ottimale’.

 

 

 Dunque l’utilizzo degli ottimizzatori di rete serve a produrre più energia, in ogni condizione. Gli ottimizzatori per fotovoltaico aumentano il rendimento dell’intero impianto anche fino al 25%.

Per questo motivo, la MavinEnergie sceglie l’utilizzo di ottimizzatori di rete con inverter Solaredge, tra i migliori al mondo, che grazie alle loro caratteristiche tecniche garantiscono un monitoraggio puntuale della performance di ogni modulo e permettono un livello di manutenzione dell'’impianto ancora più preciso ed efficiente.

 

Risultati immagini per IMMAGINI OTTIMIZZATORI DI RETE FOTOVOLTAICI  Immagine correlata                                   Immagine correlata